Vai al contenuto
reskilling upskilling meaning

Reskilling e Upskilling: significato, differenze e importanza per le risorse umane

Il mondo del lavoro cambia e lo fa a una velocità sorprendente. C’è sempre qualcosa di nuovo da imparare, un cambiamento a cui adattarsi, nuove tecnologie da utilizzare. Insomma, le sfide non finiscono mai. Ai professionisti del giorno d’oggi vengono richiesti alti livelli di resilienza e spirito di adattamento. In questo articolo analizzeremo perché i processi di upskilling e reskilling sono così importanti all’interno delle aziende.

Il mondo del lavoro è in continuo cambiamento

Il mercato del lavoro conosce un cambiamento così rapido e dinamico che spesso è difficile prevedere in che direzione si sposterà e come sarà la realtà lavorativa degli anni a venire. Questa continua evoluzione rappresenta senz’altro una grande opportunità, ma non senza problematiche e complicazioni. In questo contesto gli sviluppi tecnologici hanno un peso fondamentale. Nella maggior parte dei casi è proprio l’introduzione di nuove tecnologie che spinge verso la necessità di acquisire nuove abilità.

Uno dei più grandi cambiamenti dell’ultimo periodo che ha fortemente influenzato la vita dei lavoratori dipendenti è stato l’introduzione, per la maggior parte delle aziende, dello smart working. Le strutture fisiche dove il lavoro viene performato normalmente sono cambiate all’improvviso.

A causa della sproporzionata diffusione di COVID-19 molte imprese si sono trovate a dover ripensare e adattare il proprio business nel giro di poco tempo. La trasformazione digitale di molte aziende ha conosciuto uno slancio senza precedenti. Ci si è resi conto di come metodi tradizionali per gestire il personale non funzionino da remoto.

Nonostante non sia facile prevedere quali saranno gli sviluppi della situazione attuale, una cosa sembra piuttosto chiara. Non è più possibile fare a meno del digital HR. I processi delle risorse umane devono essere ottimizzati per poter garantire un’efficiente gestione del personale. Solo quando i responsabili delle risorse umane si saranno liberati di compiti ripetitivi e perditempo potranno davvero dedicarsi a ciò che conta davvero, con programmi che apportano valore reale alle aziende come quello della formazione.

Reskilling e Upskilling: i training per le nuove competenze

Per quanto riguarda le competenze più importanti per il mercato lavorativo di oggi troviamo molte più soft skills rispetto a prima. In passato i candidati venivano assunti per le loro competenze specifiche. Le loro abilità andavano a coprire un bisogno interno dell’azienda per svolgere compiti ben precisi. Inoltre, aver trascorso molti anni nello stesso ruolo e nella stessa azienda era sinonimo di spiccate abilità e autorità. Un profilo del genere faceva brillare gli occhi dei recruiter. Ma oggi è ancora così?

La rivincita delle soft skills

La crisi del coronavirus ha scosso in alcuni casi la tendenza di assumere personale basandosi di più sulle soft skills. In linea di massima però, possiamo dire che oggi la contaminazione, l’esperienza e le carriere eterogenee sono molto più apprezzate.

Questo perché occuparsi di mansioni differenti, in aree, dipartimenti e aziende diverse fa sviluppare tante diverse competenze. Ciò contribuisce alla creazione di figure professionali che hanno maggiori capacità di adattamento alle situazioni nuove. I dipendenti sono più aperti ai cambiamenti perché li hanno già vissuto e testimoniati in prima persona.

Nel caso in cui un’azienda stia attraversando un momento di trasformazione radicale profili di questo tipo si rivelano fondamentali. Potranno trasformarsi in una risorsa importante per guidare l’evoluzione e aiutare i colleghi più resistenti alle modifiche, per indirizzarli nella stessa direzione degli obiettivi aziendali e aiutarli a comprendere meglio la necessità del cambiamento.

👉 Vuoi migliorare le tue skills HR? Scopri i nostri Corsi in Risorse Umane online e gratuiti: video-lezioni, materiale didattico e certificazione finale. 

valutazione dipendenti banner factorial

L’importanza del training continuo

Le competenze di cui necessita un’azienda crescono e variano di giorno in giorno e non si può pensare di assumere personale in continuazione. Qui entra in gioco un elemento chiave su cui le aziende devono investire: la formazione continua.

A volte ci si limita a concentrare la formazione al processo di onboarding. Per assicurarsi la continua crescita del talento all’interno dei team la formazione non può essere limitata alla fase iniziale di introduzione alla posizione lavorativa. Si può pensare di ottenere il massimo dal personale già presente in azienda senza ricorrere al recruiting.

In particolare, quando si parla di conoscenze molto specifiche legate allo sviluppo di software per esempio, se guardiamo al futuro e l’irrefrenabile evoluzione di determinati dipartimenti, potrebbe arrivare un momento in cui le esigenze di personale supereranno l’offerta.

Se le aziende non potranno contare sulle risorse esterne per coprire i nuovi ruoli, è bene che sviluppino al massimo le potenzialità interne.

Upskilling e reskilling: le differenze

Come abbiamo detto poco fa il mondo del lavoro cambia rapidamente e il mercato ha sempre esigenze nuove. Proprio per questo un profilo lavorativo o una pratica nuovi possono diventare obsoleti nel giro di poco tempo. Upskilling e reskilling sono due concetti distinti che non dovrebbero essere utilizzati come sinonimi.

Significato di upskilling

I programmi di upskilling hanno l’obiettivo di far sviluppare al lavoratore dipendente nuove competenze nello stesso campo di lavoro. Detto in maniera semplice, si tratta di una sorta di upgrade di ciò che già in grado di fare, per svolgere il lavoro in maniera più efficiente ed efficace.

Significato di reskilling

Il reskilling prevede invece lo sviluppo di abilità che possano permettere al dipendente di ricoprire un ruolo diverso. Si tratta di un percorso di riqualificazione della persona e delle competenze.

reskilling e upskilling

Benefici di upskilling e reskilling

Come sviluppare al massimo il potenziale dei dipendenti già presenti in azienda? Con specifici percorsi di formazione mirati all’upskillling e al reskilling. Offrire training continui beneficerà l’azienda sotto diversi punti di vista:

  • Corsi di upskilling e reskilling garantiranno ai dipendenti la possibilità di crescita all’interno dell’azienda; la formazione continua fa percepire l’investimento che l’azienda effettua nei confronti del dipendente.
  • Ci si assicurerà che i lavoratori siano sempre aggiornati sulle nuove conoscenze da acquisire. In questo modo ci assicureremo anche che l’azienda rimanga competitiva.
  • Si riduce la necessità di assumere nuovi dipendenti. I processi di assunzione possono essere molto costosi. Investire sul capitale umano già presente in azienda può aiutare a ridurre questi costi.
  • Si fidelizzano i dipendenti e diminuisce il turnover. Perdere un talento è tanto costoso quanto assumerne uno. In particolare, i dipendenti delle nuove generazioni si aspettano di ricevere formazione continua per un upskilling che consenta di vedere crescere il proprio talento. Quando ciò non viene garantito si corre un alto rischio di perdere quel talento a favore della concorrenza.

Upskillig, reskilling e software HR per la gestione delle risorse umane

Come facciamo a sapere di quali nuove competenze i nostri dipendenti hanno bisogno se non monitoriamo le loro performance? Ancora una volta la tecnologia viene in nostro soccorso.

Il primo passo per fornire dei percorsi di upskilling e reskilling adeguati ai dipendenti sta nel riconoscere quali sono i punti forti e i punti deboli di ciascuno. Detto in altre parole, monitorando la performance dei dipendenti.

Factorial, il software HR all-in-one, possiede uno spazio unico che può essere personalizzato per adattarsi alle esigenze di ciascuna azienda. La funzionalità specifica di valutazione del personale consente di ottenere feedback, commenti, ma anche autovalutazioni.

In questo modo sarà ancora più semplice programmare i training di upskilling e reskilling basandosi su dati qualitativi. Non sai da dove cominciare a costruire il tuo modello per la valutazione dei dipendenti?

Nessun problema, Factorial fornisce dei modelli di esempio che ti aiuteranno ad affinare quello migliore per la tua azienda. Inoltre, grazie ai report personalizzati è possibile tenere traccia della performance nel tempo.

✅Cosa aspetti? Inizia subito a misurare la performance dei tuoi dipendenti con la prova gratuita di Factorial!

Questo articolo è disponibile anche in: English UK

Post correlati

Lascia un commento