Ferie busta paga: dove trovarle e come calcolarle

Come si effettua il calcolo delle ferie busta paga maturate da un dipendente? Dove si leggono in busta paga?

Ecco due domande molto importanti che HR manager e dirigenti d’azienda si pongono nella gestione delle ferie dei propri collaboratori. Le ferie, diritto del lavoratore previsto dalla legge e sono necessarie per garantire la produttività e la soddisfazione professionale.

Le ferie vengono maturate dai dipendenti ogni mese ed è giusto che sappiano quante ore o giorni hanno maturato in un determinato momento per poterle pianificare e goderne.

Andiamo più in profondità e scopriamo insieme come calcolare correttamente le ferie busta paga maturate e dove leggerle all’interno della busta paga.

Quante sono le ferie in busta paga maturate un dipendente in un anno?

Questo è uno dei punti fondamentali per capire meglio il calcolo delle ferie. Come abbiamo detto, le ferie sono un diritto che viene tutelato dalla legge, in 3 testi nello specifico:

  1. La Costituzione: che dispone che “Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite e non può rinunziarvi”.
  2. Il Codice Civile: che stabilisce che “il lavoratore ha diritto ad un periodo annuale di ferie retribuito”.
  3. Il Dlgs. n.66/2003: che indica la quantità di ferie spettanti annualmente al lavoratore dipendente

Questo decreto legislativo, dispone che il lavoratore dipendente ha diritto ad un periodo annuale di ferie retribuite non inferiore a 4 settimane.

Nonostante questo sia il quadro legislativo generale, rimangono sempre i Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro (CCNL) a determinare per ogni categoria professionale, qualifica e anzianità di servizio il numero esatto di ferie spettanti ad ogni lavoratore. Le ferie possono essere espresse in giorni oppure in ore.

banner risorse umane

Calcolo ferie maturate: come si fa?

Assieme alla rilevazione delle presenze in smart working, il calcolo delle ferie maturate in busta paga è forse la tematica più interessante in questo settore. Un responsabile delle risorse umane deve essere in grado, di fornire informazioni corrette, ed evitare errori nel calcolo delle ferie. Nonostante un decreto legislativo ne preveda un numero minimo, non c’è un numero di ferie annuali maturate uguale per tutti. Ogni CCNL fa storia a sé.

Cercando di semplificare però, possiamo prendere un caso d’esempio nel quale un lavoratore maturi annualmente 28 giorni di ferie. Come si calcola il numero di ferie maturate ogni mese?

È sufficiente prendere il numero di giorni o ore di ferie maturati annualmente e dividerlo per le 12 mensilità dell’anno. Nel nostro caso, il lavoratore matura 2,33 giorni di ferie al mese.

Nell’ipotesi teorica che il rapporto lavorativo sia iniziato il 1°gennaio, il lavoratore troverà all’interno della busta paga l’indicazione di 2,33 giorni di ferie maturate. A febbraio saranno 4,66 e così via di mese in mese. Le ferie, infatti, vengono maturate fin dall’inizio del rapporto di lavoro, anche se in prova. In caso di inizio del rapporto lavorativo durante il mese in corso, i periodi di almeno 15 giorni permettono di maturare una quota intera di ferie mensili.

Calcolo ferie in busta paga: dove leggerle?

La busta paga è il documento ufficiale in cui vengono indicate tutte le informazioni relative alla retribuzione, alla tassazione e ai diritti economici del lavoratore. Ed è quindi anche il documento in cui vengono riportate le ferie maturate.

Dove si leggono le ferie maturate in busta paga?

Le ferie maturate in busta paga si trovano solitamente nella parte inferiore del documento, divise in 3 categorie:

  • Maturate
  • Godute
  • Residue

In base alla pratica aziendale di ogni imprese, l’ammontare di ferie può essere inserito in busta paga in due modalità differenti:

  1. Complessivamente al mese di gennaio: vengono inseriti direttamente tutti i giorni di ferie annuali spettanti al dipendente.
  2. Mese per mese: alla fine di ogni mese vengono aggiunti i giorni di ferie maturate durante il mese corrente, sommati ai precedenti.

Ferie in busta paga maturate indicate complessivamente al mese di gennaio

Tornando al nostro esempio base, se tutte le ferie vengono inserite già al mese di gennaio per tutto l’anno, e al dipendente spettassero 28 giorni di ferie, la busta paga apparirebbe come segue nella parte relativa alle ferie:

  • Maturate: 28
  • Godute: 0
  • Residue: 28 (o più, in base a quelle arretrate dall’anno precedente)

Ferie maturate indicate mese per mese

Nel caso in cui, invece, le ferie maturate vengono inserite mese per mese in busta paga, e rimanendo sempre nello stesso esempio, al mese di gennaio il documento mostrerebbe nella parte delle ferie:

  • Maturate: 2,33
  • Godute: 0
  • Residue: 2,33 (o più, in base a quelle arretrate dall’anno precedente)

Factorial: il tuo software per il calcolo delle ferie busta paga maturate

Ora che abbiamo capito meglio come calcolare le ferie maturate dai dipendenti e dove leggerle in busta paga, è arrivato il momento di mettersi all’opera!

Vuoi continuare a calcolare ferie e permessi dei tuoi dipendenti manualmente? Prova gratis Factorial HR!

Factorial HR è un sistema tutto in uno per manager e responsabili delle risorse umane che  include un software per la gestione online delle buste paga perfetto per calcolare il saldo ferie dei tuoi dipendenti e creare i tuoi cedolini in modo automatico. Con questo strumento potrai:

  • Generare automaticamente le tue buste paga
  • Scaricarle e condividerle facilmente
  • Apporre variazioni alle buste paga in pochi click
  • Creare report sull’andamento delle retribuzioni dei tuoi dipendenti

Facci sapere nei commenti come gestisci il calcolo delle ferie maturate per le buste paga dei tuoi dipendenti e quali strumenti utilizzi nell’amministrazione delle tue retribuzioni aziendali.

Prova tutte le funzionalità di Factorial gratuitamente per 14 giorni!

Scritto da: Matteo Pizzinato

2 thoughts on “Ferie busta paga: dove trovarle e come calcolarle”

Leave a Comment