Vai al contenuto

I 6 stili di leadership più comuni e quale ti si addice meglio

Cosa fa di un leader un buon leader? Ci sono innumerevoli risposte a questa domanda. Perché chiunque abbia mai lavorato sotto un manager sa quanto possono essere diversi gli stili di leadership. Mentre uno fa affidamento sulla comunicazione su un piano di parità, l’altro emana un alto grado di superiorità attraverso la sua sola presenza. Gli stili di leadership sono diversi l’uno dall’altro, e non si può quale sia automaticamente migliore o peggiore dell’altro. Si può guidare una squadra in diversi modi. Vogliamo ragionare e approfondire quali stili di leadership esistono e quali qualità dovrebbe avere un leader. E tu, che tipo di leadership sei?

risorse umane software banner

Stili di leadership: la definizione

Gli stili di leadership descrivono il modello di comportamento dei superiori nei confronti dei dipendenti che occupano posizioni professionali inferiori. Ciò include il comportamento nei confronti di singoli dipendenti o gruppi di dipendenti, ma anche le procedure nella vita professionale quotidiana. Gli stili di leadership in un’azienda sono una parte importante della gestione delle risorse umane e dicono molto sulla cultura aziendale in un’impresa. Il comportamento di un manager nei confronti dei dipendenti è solitamente correlato alla personalità del manager e al tipo di azienda. Tuttavia, questo non significa che gli stili di leadership non possano essere adattati.

Qual è il significato degli stili di leadership nelle aziende?

Essendo una parte importante della gestione delle risorse umane, lo stile di leadership influisce su molte aree dell’azienda:

  • Ambiente lavorativo
  • Immagine del datore di lavoro e attrattiva del datore di lavoro
  • Turnover del personale
  • Recensioni nei portali di revisione dei datori di lavoro e quindi il numero di application in arrivo
  • Motivazione e soddisfazione dei dipendenti

Lo stile di gestione è una parte essenziale del lavoro quotidiano e quindi ha un’influenza significativa sul successo dell’azienda. Chiunque crei malcontento fra i dipendenti attraverso il proprio stile di leandership non può trarre vantaggio da un’elevata motivazione dei dipendenti. La motivazione e predisposizione al lavoro diminuisce se i dipendenti sono insoddisfatti della leadership.

Di conseguenza, non ottieni i risultati desiderati con il tuo team. Un buono stile di leadership garantisce che i dipendenti apprezzino il proprio lavoro e siano pronti a dare il massimo per ottenere sempre di più. Se scopri che lo stile di leadership che è stato presente finora non sta ottenendo i risultati desiderati e non sta portando al successo aziendale desiderato, dovresti riconsiderare il tuo stile di leadership e cambiarlo se necessario.

Panoramica: quali stili di leadership esistono?

Come accennato in precedenza, esistono diversi stili di leadership. Viene fatta una distinzione tra diversi modelli. Gli stili di leadership secondo Kurt Lewin e quelli secondo Max Weber sono tra i modelli classici di gestione del personale. Questi ultimi appartengono a modelli un po’ antiquati, che si dividono in leadership autocratica, patriarcale, carismatica e burocratica. I modelli di Kurt Lewin distinguono tra leadership autoritaria, cooperativa o democratica e “laissez-faire”.

tipi-di-leadership

💬 Software per le risorse umane (HR) All-in-One per business di successo

Autocratico o autoritario

Le decisioni importanti sono di esclusiva responsabilità del manager. I dipendenti non sono coinvolti nel processo decisionale e devono implementare i requisiti di conseguenza.

Vantaggi:

  • Utile per decisioni rapide
  • I dipendenti non sono responsabili delle decisioni prese

Svantaggi:

  • Poco spazio per la valorizzazione
  • Porta a un’atmosfera di lavoro malsana
  • Nessuno spazio per idee e innovazioni
  • Obsoleto

Patriarcale

Lo stile di leadership patriarcale è molto simile a quello autocratico in termini di processo decisionale. Tuttavia, il patriarcato dell’azienda si considera come una figura paterna consapevole della propria responsabilità nei confronti dei propri dipendenti. I patriarchi prendono anche decisioni nell’interesse dei loro dipendenti. I manager sono spesso più anziani e più esperti dei loro dipendenti.

Vantaggio:

  • Istruzioni e linee guida chiare.

Svantaggio:

  • Quasi nessuno spazio per nuove idee e modi di pensare.

Stile di leadership carismatico

Alcune persone hanno una capacità naturale di ispirare e motivare altre persone. I leader carismatici sono per lo più modelli di ruolo che possono trasmettere idee e visioni in modo convincente e carismatico. Sono leader sicuri di sé ed eloquenti. Ai dipendenti viene data maggiore responsabilità, il che consente loro di lavorare in modo più indipendente.

Vantaggi:

  • Alti livelli di impegno
  • Rafforza la motivazione dei dipendenti
  • Promuove la fedeltà dei dipendenti
  • I dipendenti possono identificarsi meglio con l’azienda

Svantaggi:

  • Dipendente dalla persona, poiché il carisma sorge solo quando è naturale
  • I dipendenti sono più facili da convincere e hanno maggiori probabilità di essere sfruttati

Burocratico

Fra gli stili di leadership troviamo anche quello burocratico che prevede regole e procedure. I processi di lavoro sono chiaramente definiti e non prescritti da un singolo manager. Le decisioni si basano su linee guida chiare a cui dipendenti e manager devono attenersi. I manager di norma si rivolgono a questo stile di leadership solo per un certo periodo di tempo.

Vantaggi:

  • Istruzioni chiare e processi di lavoro regolamentati
  • La probabilità di prendere la decisione sbagliata diminuisce
  • Le decisioni non vengono prese sulla base della simpatia personale, ma sulla base di linee guida fornite

Svantaggi:

  • Quasi nessuno spazio per cambiamenti e idee
  • Lunghi percorsi decisionali
  • Piccolo margine di manovra decisionale
  • Demotivazione da parte sia dei dipendenti che dei superiori

leadership skills

Cooperativa o democratica

Manager e dipendenti lavorano in team. Ciò significa che le posizioni subordinate partecipano al processo decisionale. Le idee, ma anche le critiche, possono essere espresse. I manager hanno la responsabilità di delegare le aree di responsabilità e, soprattutto, hanno la funzione di motivare i dipendenti. La responsabilità personale e il lavoro autosufficiente sono i benvenuti qui.

Vantaggi:

  • Il potere decisionale non spetta esclusivamente ai superiori, il che li solleva da diversi incarichi
  • Rafforza la motivazione dei dipendenti
  • Rafforza il senso di responsabilità dei dipendenti
  • Promuove la creatività e l’innovazione
  • Ottiene buoni risultati nel complesso

Svantaggi:

  • La probabilità di perdere il controllo aumenta se i superiori non possono far valere se stessi
  • Processi decisionali più lunghi attraverso discussioni
  • Aumento del rischio di pensiero competitivo tra i dipendenti

Laissez-faire

Fra gli stili di leadership in ultima analisi troviamo il laissez-faire, dove i dipendenti hanno un raggio d’azione molto ampio. Ai dipendenti sarà consentito di prendere decisioni in team senza la necessaria approvazione del superiore. Anche la distribuzione dei compiti è nelle mani dei dipendenti. I supervisori intervengono solo in caso di problemi gravi.

Vantaggi:

  • Promuove la creatività e lo sviluppo di nuove idee
  • Promuove la motivazione dei dipendenti

Svantaggi:

  • Non tutti i dipendenti possono gestire troppa libertà
  • Aumento del rischio di perdere il controllo
  • Aumento del rischio di concorrenza
  • Aumento del rischio di scarsa comunicazione e procedure poco chiare

Naturalmente, questi stili di leadership variano a seconda del settore e dell’attività. I manager possono combinare elementi di diversi stili di leadership.

👉 Rivoluziona la gestione delle risorse umane, con Factorial risparmi il 50% del tempo

Come trovare il tuo stile di leadership

Ora è il tuo turno! Quale stile di leadership si applica a te? O sono un mix di diversi stili di leadership? Per trovare il tuo stile di leadership, devi fare i conti con la tua personalità.

Poniti domande critiche e sii completamente onesto con te stesso.

L’autoverifica: quale tipo di leader sei?

Per analizzare che tipo di leader sei, osserva il tuo comportamento nei confronti dei dipendenti. Un’analisi del tuo comportamento nei confronti di amici, familiari e conoscenti può anche aiutare a scoprire a quale tipo di leadership appartieni. Le seguenti domande possono aiutarti:

  • Come prendi le decisioni?
  • Come fornisci feedback ai dipendenti (sia critiche che apprezzamenti ed elogi)?
  • Come motivi i dipendenti?
  • Quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza?
  • Come descriveresti il ​​tuo stile di leadership?
  • Chi sono i tuoi modelli di comportamento? Quali sono le loro caratteristiche?
  • Come affronti lo stress?

Lascia i tuoi processi amministrativi a Factorial e guadagna più tempo per i tuoi dipendenti!

This post is also available in: Deutsch

Post correlati

Lascia un commento