Vai al contenuto
outplacement risorse umane

Cos’è l’Outplacement e come può aiutare la tua azienda

Il lavoro svolge un ruolo molto importante nella vita delle persone. Pertanto, la paura di essere licenziati finisce per seguire molti lavoratori, soprattutto in tempi di crisi e instabilità. Tuttavia, è importante sapere che c’è sempre una soluzione. Una delle tendenze attuali nelle risorse umane è l’outplacement, un processo che aiuta i dipendenti licenziati nella sostituzione professionale.

Questa pratica sta guadagnando sempre più spazio nel mercato del lavoro, e rappresenta una nuova opportunità per i lavoratori. L’outplacement può essere applicato in diversi modi. È importante che sia le risorse umane che i dipendenti sappiano esattamente cosa significa e quali sono le opportunità che offre.

Oltre a rappresentare un chiaro vantaggio per dipendenti e liberi professionisti, anche le aziende possono trarre enormi benefici da questa pratica.

In questo articolo spiegheremo cos’è l’outplacement, come funziona, quali tipi di outplacement esistono e come funzionano.

lettera di licenziamento modello fac simile

Cos’è l’Outplacement?

Prima di guardare all’implementazione di questa pratica, è importante capire cos’è l’outplacement. In poche parole, l’outplacement è il processo di ricollocamento di un lavoratore. Questa strategia è stata sempre più utilizzata dalle aziende e può beneficiare sia i lavoratori che le organizzazioni.

Nonostante abbia alcune variazioni nella sua applicazione, la più comune è che questa pratica viene utilizzata dalle aziende come un modo per supportare i dipendenti licenziati. In questo caso, il processo include lo sviluppo di un piano d’azione per guidare e assistere il dipendente nella sua sostituzione nel mercato del lavoro.

L’obiettivo è quello di ridurre i disagi e i danni derivanti dal processo di licenziamento dei dipendenti.

Tuttavia, è importante sapere che esistono altri modi per utilizzare l’outplacement, oltre a distinguerlo da altre pratiche simili. Scopri di più di seguito.

👉 Vuoi aiuto per scrivere una lettera di licenziamento? Dai un’occhiata alla nostra guida.

Outplacement e Replacement

Ora che sai cos’è l’outplacement, devi differenziarlo da un altro termine simile. Innanzitutto è importante notare la differenza tra due termini che vengono costantemente confusi: Outplacement e Replacement.

La principale differenza tra questi due processi è il tempo e la situazione in cui vengono utilizzati. Vedi sotto:

  • Outplacement o Ricollocamento:

Come descritto in precedenza, l’outplacement consiste nell’assistenza di un’azienda al professionista licenziato, per facilitarne il reinserimento nel mercato del lavoro. In questo caso le tecniche vengono applicate al momento del licenziamento e l’azienda si avvale solitamente di un servizio di consulenza specializzato in ricollocamento professionale.

  • Replacement o Sostituzione:

Il processo di sostituzione è molto simile all’outplacement. Tuttavia, in questo caso, l’obiettivo è guidare e aiutare le persone che sono già disoccupate a trovare un nuovo lavoro, o aiutare le aziende nel processo di reclutamento e selezione. In questo modo possiamo definire la sostituzione come una consulenza per persone disoccupate o in fase di transizione di carriera.

👉  Potrebbe esserti utile questo articolo dove facciamo chiarezza sul decreto in merito ai licenziamenti bloccati fino al 31 ottobre.

outplacement cos e significato

Tipi di Outplacement

Il processo di ricollocamento può variare a seconda della sua applicazione. Vedi sotto:

  • Outplacement individuale: come suggerisce il nome, in questo caso, l’outplacement si concentra su individui specifici, valutando i loro bisogni e interessi. Si applica quando non c’è un numero elevato di persone licenziate in azienda o quando un solo dipendente è interessato all’orientamento professionale.
  • Outplacement collettivo: con questa opzione, il processo di outplacement viene offerto a un gruppo di dipendenti licenziati. Questo è molto comune nei casi di licenziamenti collettivi, quando le aziende subiscono importanti ristrutturazioni interne, ad esempio.

👉  Segui la nostra guida che ti aiuterà a rispettare i diritti dei lavoratori durante i licenziamenti.

Come funziona l’Outplacement?

L’outplacement è un modo per gestire il piano di carriera dei tuoi dipendenti. In questo processo, l’azienda preparerà i professionisti a nuove sfide e li guiderà a ottenere un nuovo lavoro più velocemente.

Di norma, il processo di outplacement prevede le seguenti fasi:

1) Rilevazione dei casi di licenziamento in azienda e degli interessati:

A volte non tutte le persone licenziate sono interessate a ricevere una consulenza per l’outplacement, per motivi personali o professionali. Pertanto, è importante rilevare quali professionisti sono interessati alla consulenza in modo da poter valutare i costi e il lavoro coinvolti nel processo.

2) Assumere un servizio di consulenza di Outplacement:

La maggior parte delle volte, le aziende non hanno nel proprio personale qualcuno specializzato in outplacement. Pertanto, ciò che di solito avviene è l’assunzione di un consulente specializzato in outplacement professionale.

3) Pianificazione:

In questa fase, i consulenti e i professionisti delle risorse umane dell’azienda devono parlare di ogni caso e pianificare le strategie e le azioni che verranno implementate.

4) Svincolamento:

In questa fase devono essere eseguiti tutti i processi di disimpegno del dipendente dall’azienda: comunicazione formale del licenziamento, risoluzione del contratto di lavoro, contabilità, ecc.

👉  Rimani informato con questa guida sul ticket licenziamento e gli importi 2021.

outplacement costo

5) Ricollocamento:

Dopo i passaggi precedenti, è il momento di mettere in pratica il processo di ricollocamento. Questi sono alcuni metodi utilizzati per guidare i professionisti nel processo di outplacement:

  • Accoglienza dopo il licenziamento
  • Mappatura del profilo professionale e valutazione delle competenze professionali
  • Revisione e analisi del curriculum
  • Guida professionale per la selezione di posti vacanti che interessano il candidato
  • Assistenza nel processo di candidatura
  • Preparazione per processi di reclutamento e selezione e colloqui di lavoro

Vantaggi dell’Outplacement

Sebbene sia una pratica il cui obiettivo finale è aiutare i dipendenti che lasceranno l’azienda, i vantaggi si estendono anche all’organizzazione. Questo processo presenta vantaggi per entrambe le parti coinvolte.

1) Vantaggi per le aziende:

  • Migliora l’Employer Branding:

Assistenza al lavoratore licenziato affinché possa essere trasferito in altra azienda. Questa pratica sembra non essere importante per molte organizzazioni.

Tuttavia, è un atteggiamento che aggiunge molto valore all’employer branding dell’azienda. Questo perché, oltre a dimostrare che l’organizzazione si prende cura dei propri dipendenti in qualsiasi fase del percorso del dipendente, garantisce che il rapporto con gli ex dipendenti non sia influenzato – e queste persone, in futuro, possono essere contatti importanti nel mercato!

👉  Abbiamo un webinar dedicato proprio all’employer branding e come trasformare i dipendenti in brand ambassadors.

  • Evita problemi legali:

Investire in un processo di licenziamento umanizzato e organizzato aiuta a mantenere un buon rapporto tra dipendente e datore di lavoro. Inoltre, la consulenza aiuterà a guidare entrambe le parti nel rispetto delle norme legali in materia di cessazione del rapporto di lavoro

  • Miglioramento del clima organizzativo:

Quando un dipendente viene licenziato, è normale che altre persone dello stesso team si sentano insicure e temono che succeda lo stesso a loro. Tuttavia, sapere che il dipendente licenziato è stato accompagnato e guidato in questo processo aiuta a mantenere un buon clima organizzativo e a non compromettere le prestazioni di chi resta.

2) Vantaggi per i dipendenti:

  • Possibilità di migliorare il curriculum:

Senza dubbio, uno dei grandi vantaggi per i dipendenti che ricevono una consulenza per l’inserimento lavorativo è la possibilità di aggiornare e rimodellare il proprio curriculum con l’aiuto di professionisti esperti. Questo perché molte volte quando lo facciamo senza una guida, il curriculum potrebbe non rientrare nelle caratteristiche di quanto previsto dalle aziende.

  • Velocità e qualità nel passaggio professionale:

Questo vantaggio è chiaro. Con l’aiuto dell’outplacement, trovare un nuovo lavoro tende ad essere più facile e veloce. In questo processo, il professionista sarà guidato in tutte le fasi e si concentrerà su quei posti vacanti che hanno davvero senso per loro.

  • Aumenta la fiducia

Con l’orientamento e la formazione corretti, è normale che il professionista si senta più sicuro. Ciò si rifletterà sulle tue prestazioni durante i colloqui di lavoro, sulle dinamiche di gruppo e persino sulle sue attività quando viene assunto.

  • Nuove opportunità:

L’outplacement può anche essere un’occasione per i professionisti di pensare a nuovi percorsi per la loro carriera. Questo perché, nella ricerca di un posto di lavoro, i consulenti possono presentare nuove opportunità e funzioni che il professionista potrebbe non conoscere da solo.

👉 Leggi tutto quello che c’è da sapere sulle differenze tra licenziamento per giusta causa, giustificato motivo oggettivo e soggettivo.

Come migliorare la gestione delle risorse umane in azienda

Vuoi rendere interessante e produttiva l’intera esperienza dei tuoi dipendenti? Alcune risorse possono aiutare in questa missione. Conta su strumenti specializzati nella gestione delle risorse umane per automatizzare le attività quotidiane delle risorse umane e dei dipendenti.

Il software HR all-in-one di Factorial è in grado di semplificare le attività complesse e dispendiose in termini di tempo per i dipendenti. Se ancora non hai adottato un sistema per la tua azienda, registrati gratuitamente a Factorial e prova per 14 giorni tutte le funzionalità del nostro software HR. Vedi qui tutti i vantaggi:

Registrati gratuitamente e scopri come ottimizzare la gestione delle Risorse Umane nella tua azienda

Questo articolo è disponibile anche in: Portugal

Isotta è Content Marketing Specialist in Factorial ed è appassionata di comunicazione, copywriting, social media e HR. Ama la natura, viaggiare e giocare a pallavolo.

Post correlati

Lascia un commento