Vai al contenuto
lettera-di-licenziamento

Lettera di licenziamento: cos’è e come scriverla [+Modello gratuito]

Il licenziamento è la sanzione più grave che la legislazione del lavoro prevede per un lavoratore e quindi è necessario farlo correttamente e formalmente attraverso una lettera di licenziamento debitamente compilata.

Sicuramente puoi essere d’accordo con noi sul fatto che una delle funzioni meno piacevoli è licenziare un dipendente. Questo è il motivo per cui abbiamo scritto questo articolo, per facilitare il compito garantendo la corretta scrittura della lettera di licenziamento. In questo modo ti assicuri di evitare problemi legali e conflitti successivi.

👉 Una delle tue funzioni consiste nella gestione dei lavoratori? Migliora l’organizzazione e la gestione delle risorse umane della tua azienda con la nostra guida.

Abbiamo anche preparato due modelli per comunicare il licenziamento ai tuoi dipendenti in modo che tu possa inserire i dati della tua azienda e spiegare in modo semplice i motivi per cui viene presa questa decisione.

Ricorda che è un momento di grande sensibilità, tensione ed emotività, quindi sarà importante conoscere tutti i passaggi per effettuare l’offboarding della persona nel migliore dei modi.

lettera di licenziamento modello fac simile

Cos’è una lettera di licenziamento?

La lettera di licenziamento è il documento ufficiale e la comunicazione scritta che il lavoratore riceverà al momento del licenziamento, includerà i motivi per cui si è deciso di concludere il rapporto di lavoro, la data di decorrenza del licenziamento, la liquidazione e gli importi che sono dovuti.

Non c’è dubbio che si tratti di un documento difficile da scrivere, e non per il suo contenuto in sé, ma per ciò che significa rescindere il contratto di un lavoratore. Trattandosi di una decisione unilaterale della società, è di grande importanza avvalersi della lettera di licenziamento per formalizzare la comunicazione di licenziamento dipendenti in modo corretto e trasparente.

Attenzione però, va scritta con particolare attenzione alle informazioni che vedremo di seguito, poiché ad esempio, se i motivi non sono chiaramente indicati, la lettera potrebbe diventare uno strumento per provare un licenziamento ingiusto.

Può anche accadere che l’azienda sia influenzata dalla sua produzione e non abbia altro modo di sopravvivere se non tagliando il personale. Anche qui si consiglia di utilizzare la lettera per formalizzare la situazione di licenziamento.

Per qualsiasi motivo, l’effettuazione della cessazione di funzionario di un lavoratore ci consentirà di avere prova della comunicazione effettuata e giustificativo giustificativo ai fini di eventuali futuri contenziosi.

risorse umane software banner

Invio, firma e ricezione della lettera di licenziamento

Nel momento in cui comunichiamo il licenziamento a un lavoratore, la legge ci dice che dobbiamo consegnare una lettera di licenziamento in cui esponiamo tutte le informazioni necessarie in modo che siano comprensibili e quindi rispettino la persona interessata.

Idealmente, questa lettera è firmata dalla persona che stiamo licenziando, anche se può accadere che ci troviamo di fronte a un rifiuto. In questo caso, si consiglia di comunicare che affinché possiate conservarne una copia e portarla ai vostri consulenti, è necessario che la lettera venga firmata, anche se con la scritta “firmato a scopo di ricezione, non conforme al contenuto”. In questo modo il lavoratore si sentirà più calmo e avrà lo stesso effetto di una firma.

Come abbiamo accennato in altri articoli su licenziamenti e indennità, se un lavoratore rifiuta di firmare la lettera potrebbe esserci un’opzione alternativa, ovvero richiedere una testimonianza. Ciò significa far firmare a due testimoni la consegna della lettera e il rifiuto di firma del dipendente. Questa opzione è sicuramente più aggressiva.

Sebbene ai fini della notifica ci siano diversi modi per far firmare la lettera, concludiamo che è conveniente per il lavoratore firmare la lettera e conservarne una copia poiché ciò non significa che sono d’accordo con il licenziamento, ma semplicemente certificano la corretta ricezione della comunicazione.

👉 Devi scrivere una lettera di licenziamento? Scarica il nostro modello, è totalmente gratuito.

lettera di licenziamento esempio

Parti della lettera di licenziamento

Supponendo che questo tipo di documento serva a comunicare la risoluzione di un rapporto di lavoro, dobbiamo tener conto di non dimenticare le informazioni che seguono.

La decisione del licenziamento

Esprimi chiaramente all’inizio della lettera la decisione del licenziamento. Lo scopo della scrittura deve essere chiaro per evitare ogni ambiguità.

Cause e motivi del licenziamento

In questa parte scriveremo il tipo di licenziamento che corrisponde, spiegando le cause che hanno portato alla decisione. Sebbene non sia necessario che accreditiamo le prove nella lettera, dobbiamo stabilire correttamente il motivo che genera l’addio da parte dell’azienda.

Esistono cause oggettive (che non dipendono dal lavoratore) o di tipo disciplinare, ad esempio in caso di comportamenti scorretti, assenze ingiustificate eccessive, ecc.

👉 Licenziamento: conosci tutti i tipi e le differenze di licenziamento per giusta causa? Qui un articolo dedicato.

Data in cui il licenziamento avrà effetto

Particolarmente importante per il lavoratore capire quando sarà il suo ultimo giorno. Qui spiegheremo se la notifica legale viene data o se entrerà in vigore lo stesso giorno, dovendo pagare quei giorni in denaro.

Dati aziendali e informazioni sui lavoratori

Dobbiamo indicare le informazioni complete dell’azienda e del lavoratore in genere all’inizio della lettera. In alcuni casi citeremo il tipo di contratto, posizione o anzianità, soprattutto se dobbiamo giustificare i costi che comporta per l’azienda.

Liquidazione corrispondente

In caso di licenziamento per cause oggettive, dovremo indicare l’importo della liquidazione e renderlo disponibile contestualmente alla consegna della lettera. Quando tale pagamento non può essere effettuato perché la causa oggettiva lo dichiara, deve anche essere lasciato per iscritto per poterlo pagare successivamente. Se, invece, il licenziamento avviene per motivi disciplinari, il lavoratore non avrà diritto al risarcimento.

Luogo, data, firma e timbro dell’azienda e del lavoratore

Qui dovranno essere riportati i dati del giorno corrente e il luogo in cui viene consegnato il documento. Continuando con quanto sopra già citato sopra, deve essere inclusa la firma del lavoratore.

Tipi di lettera di licenziamento

lettera di licenziamento per giusta causa

Lettera di licenziamento per giustificato motivo oggettivo

Quando si gestisce un licenziamento per giustificato motivo oggettivo, dobbiamo essere chiari sul motivo che genera il licenziamento. Tra queste cause da parte dell’azienda, possiamo individuare quelle economiche, tecniche, organizzative, produttive o di forza maggiore.

Al momento della notifica, dobbiamo provare i dati o le motivazioni in modo chiaro e coerente, senza lasciare spazio a dubbi che potrebbero rendere ingiusto questo licenziamento.

Lettera di licenziamento per giusta causa e giustificato motivo soggettivo

La differenza più grande sarà che molte volte questa decisione arriverà dopo una serie di avvertimenti o sanzioni al dipendente. Qui dobbiamo chiarire il motivo e le azioni che hanno portato al licenziamento.

Al di là del motivo che genera la causa del licenziamento, non dobbiamo ignorare il fatto che abbiamo a che fare con persone ed emozioni. Dobbiamo cercare di fare del nostro meglio date le circostanze, spiegando cosa è successo e offrendo tutto l’aiuto possibile alle persone interessate. L’umanità e l’empatia sono fondamentali per superare questa situazione.

Pensi che il software per le risorse umane possa aiutarti a gestire i tuoi dipendenti? Puoi provare Factorial gratuitamente per conoscere tutte le sue funzionalità.

✅ Prova Factorial gratuitamente e gestisci i tuoi team nel migliore dei modi.

 

This post is also available in: Español

Post correlati

Lascia un commento