Vai al contenuto

Continuous feedback: che cos’è e perché è importante nella gestione della performance

·
7 minuti di lettura
Continuous feedback: che cos’è questa strategia e perchè porta innovazione nella gestione della performance

Con l’avvento della digitalizzazione e dello smart working, le aziende hanno dovuto ripensare al proprio modello di lavoro. È necessario stare al passo con la dinamicità della tecnologia e per questo motivo è bene fare un approfondimento sul continuous feedback. Si tratta di una strategia impiegata dalle risorse umane che ha come scopo quello di restituire dei feedback continui sull’andamento del lavoro del singolo dipendente. 

Il feedback continuo fa sì che le persone siano le protagoniste dell’azienda e che diventino dinamiche nella realizzazione dei loro obiettivi.. Ricevere spesso delle risposte rende i tuoi dipendenti attivi, motivati e pronti a mettersi in gioco qualora fosse necessario. Invece le annual review rallentano la tua impresa: affrontare l’argomento feedback raramente è sinonimo di lentezza, arretratezza e scarso margine di miglioramento. 

Feedback a scadenza regolare conferiscono maggiore produttività, collaborazione all’interno del team e tra i vari team, richiedono nuovi modelli di leadership e una digitalizzazione della performance management. Il continuous feedback è un grande passo ma è essenziale: capiamo perché in questo articolo.

Scarica la nostra guida al processo di Performance Review

Che cos’è il continuous feedback

Partiamo dalla definizione: per continuous feedback si intende la restituzione regolare di feedback ai propri dipendenti al fine di stimolarli nel lavoro, di coordinare i vari dipartimenti e di verificare che siano allineati sugli obiettivi. È una strategia di gestione HR che ha la finalità di incentivare lo scambio di feedback sia da parte dei manager che tra gli stessi colleghi. Con i dati che emergono dal continuous feedback è possibile non solo monitorare la tua azienda ma anche correggere gli eventuali errori che potrebbero presentarsi.

Lo dice proprio la parola stessa: il feedback deve essere un processo continuo, i lavoratori devono ricevere sempre un riscontro (non solo nelle performance review effettuate annualmente) al fine di essere sempre informati su tutto e di ottimizzare il lavoro in azienda. 

Monitorare le performance ti permette di potenziare l’identità dell’azienda e di consolidare la mission e la vision. In questo modo sarà immediato creare un rapporto di fiducia con i tuoi dipendenti i quali non si sentiranno giudicati dal continuous feedback bensì responsabilizzati. 

Continuous feedback: quali sono i vantaggi

Ora che abbiamo ben chiaro che cosa si intende per continuous feedback, vediamo nel dettaglio i vantaggi che si possono ottenere utilizzando questa strategia. I benefici riguardano tutti: a partire dall’HR, per passare ai dipendenti e infine arrivare ai manager. Innanzitutto, il continuous feedback non è sostitutivo della valutazione annuale, ma va ad aggiungersi ad essa. Questo è il motivo per cui i riscontri continui possono avvenire sia tra le diverse livelli gerarchici, che tra diversi team o addirittura all’interno dello stesso team. 

Ecco i benefici riassunti qui di seguito: 

  • Ambiente trasparente in azienda: ci sarà più dialogo tra i manager e i dipendenti e tra gli stessi colleghi. La chiarezza incoraggia il team building, la comunicazione e la voglia di collaborare,
  • Fiducia tra manager e lavoratori: il feedback non è un giudizio ma diventa un’azione necessaria per ottimizzare i risultati dell’azienda,
  • La comunicazione interna farà sì che i tuoi dipendenti si sentano liberi di esprimere la loro opinione e di ricevere, senza timore reverenziale, le opinioni di altri. Ciò consente alla tua azienda di stabilire un clima sano,
  • Responsabilizza i lavoratori che sono motivati a raggiungere risultati sempre migliori,
  • Facilita il riconoscimento di eventuali scelte sbagliate, infatti attraverso interazioni aperte è possibile identificare le criticità e smussarle prima che diventino un problema per tutta l’azienda,
  • Individuazione di strategie nuove e innovative che hanno un impatto positivo sulla produttività dell’impresa.

👉 Leggi l’articolo: Talent Management: come trovare e trattenere i talenti nell’era digitale”

Scarica qui Modello Valutazione Prestazioni dipendenti

La cultura del feedback in azienda: perché è importante

È retorico dire che il mondo del lavoro è cambiato: smart working, digitalizzazione, tecnologia fanno sì che le esigenze siano diverse e che si segua il flusso di questi cambiamenti con velocità e prontezza. In un presente dinamico e che corre veloce, bisogna essere a conoscenza di tutti gli strumenti necessari per stare al passo. Ecco perché il Continuous Performance Management  è imprescindibile e diventa un’occasione di crescita per le aziende grazie ai continui riscontri e alla creazione di un ambiente sano e basato sulla fiducia.

Per verificare l’andamento della tua azienda e valorizzare i migliori talenti, non sarà più necessario aspettare le review annuali: potrai farlo in modo scadenzato. Il continuous feedback conferirà più rapidità ai processi di aggiornamento e ottimizzazione. 

La cultura del feedback aziendale prevede che i modelli di leadership cambino al suo interno. Ciò significa che un ruolo chiave viene assunto da dipartimento HR al fine di intraprendere il cambiamento verso il continuous feedback. Infatti sarà compito dell’HR introdurlo in azienda per facilitare la comunicazione tra i vari dipartimenti e i colleghi. La cultura del feedback prevede quindi una nuova leadership, in cui i manager non sono dei meri valutatori delle performance del singolo bensì dei coach, dei motivatori. Questo rappresenta un beneficio non solo per i dipendenti ma anche per i  manager che potranno trarre vantaggi  anche a livello personale da questa strategia. Infatti i manager dovranno impegnarsi per implementare le loro soft skills come l’ascolto, l’ empatia e la vicinanza con i colleghi. 

👉 Leggi l’articolo: “Cultura aziendale: cos’è, quali tipi con esempi e dettagli.”

Come mettere in pratica il continuous feedback

Ma come introdurre il continuous feedback nella tua azienda? Si tratta certamente di un grande cambiamento che va maneggiato con delicatezza. È importante che l’azienda sia ben predisposta ad accogliere questa strategia: anche gli stessi collaboratori devono essere preparati ad essa e approvarne l’applicazione. Ecco alcuni consigli per mettere in pratica il continuous feedback nella tua azienda: 

  • Istituisci un clima di fiducia;
  • Forma il tuoi manager: il continuous feedback richiede che i manager migliorino le loro capacità di coaching e che allenino alcune soft skills quali l’ascolto, la trasparenza, le sensibilità di capire i punti di forza e i punti di debolezza di ogni dipendente;
  • Inizia dall’anonimato per far ingranare la strategia e solo successivamente introduci i nomi;
  • Decidi con quale cadenza dare i feedback: può essere una volta alla settimana come una volta al mese; 
  • Non concentrarti solo sui feedback tra manager e dipendenti. Anzi il manager dovrà dare l’esempio ma sarà importante che i feedback arrivino anche tra colleghi o tra team diversi. 

Alcuni consigli pratici per dare dei feedback più mirati 

Qui di seguito un breve elenco con dei consigli per dare i feedback nel modo giusto: 

  • Ricorda che il feedback è un suggerimento e non un rimprovero;
  • Dai feedback tempestivi e non lasciare che passi troppo tempo;
  • Sii specifico e motiva i tuoi commenti: fai degli esempi se necessario al fine di essere il più chiaro possibile;
  • Il feedback rimane un’opinione personale, è importante ricordartelo e ricordarlo anche alla persona a cui il commento è diretto;
  • Devi ricordarti di essere neutrale quando condividi il feedback in modo tale da non renderla una mera impressione personale;
  • Parla con il tuo collega o dipendente e chiedigli quali sono le ragioni per cui ha agito in un determinato modo; 
  • Se il feedback è positivo non accontentarti, anzi se sei un manager, sprona ancora di più il tuo team al fine di ottenere risultati sempre migliori; 
  • Il feedback positivo (a differenza di quello di miglioramento) può essere anche enunciato pubblicamente. Attenzione però a far riferimento al comportamento corretto e non a una persona specifica al fine di non creare tensioni all’interno del team.

👉 Leggi l’articolo: ”Indicatori di performance dei dipendenti: la guida completa.”

Digitalizzazione e feedback continuo

HR Report con Factorial

In tutto questo processo la tecnologia assume grande importanza. Dopo la pandemia, il mondo del lavoro ha visto una forte digitalizzazione anche per quanto riguarda la valutazione delle prestazioni. Si chiama infatti Continuous Performance Management la strategia di valutazione del lavoro nella nostra epoca: tale strategia è imprescindibile per un’azienda che vuole essere moderna ed efficiente. Ebbene sì, il continuous performance management è sinonimo di accuratezza, monitoraggio e ottimizzazione del lavoro ed è una tecnologia solida e necessaria per eseguire costanti valutazioni, registrare i risultati e individuare eventuali errori. 

Il continuous performance management riguarda tutti: a partire dall’HR, per passare ai manager e arrivare fino ai singoli componenti dei team. Crea soddisfazione tra i dipendenti, comunicazione tra i vari team e velocizza i processi. Le persone diventano così le protagoniste dell’impresa perché i talenti sono una risorsa unica che va potenziata. È importante che la tua azienda diventi peoplecentric sia per il benessere dei tuoi dipendenti che per la sua crescita.

Il compito più importante è in mano all’HR che deve organizzare il passaggio verso il continuous feedback. È importante che il dipartimento di HR indirizzi la leadership verso il Results-Driven, ovvero verso modelli di lavoro e di organizzazione che favoriscono processi più autonomi, flessibili e di conseguenza responsabili.  

Molte aziende stanno già utilizzando delle mobile app per il continuous feedback: queste app fanno sì che ci sia una costante comunicazione tra i manager e i dipendenti ma anche tra i dipendenti appartenenti a team diversi. Inutile dire quanto il continuo confronto faciliti la crescita, il miglioramento e lo sviluppo della tua azienda. Il monitoraggio continuo e in tempo reale delle prestazioni dei dipendenti è ciò che renderà la tua azienda al passo con i tempi e rivolta al futuro. 

👉 Potrebbe interessarti:Comunicazione interna aziendale: la guida completa all’implementazione”

Come rivoluzionare la gestione della performance grazie a Factorial

Se stai cercando un software che ti accompagni nella digitalizzazione della valutazione delle performance, Factorial è il software adatto a te. Grazie a Factorial potrai rivoluzionare la Performance Management della tua azienda: misura, gestisci e monitora in pochi click da qualsiasi dispositivo. Puoi prendere decisioni per la tua azienda facendo affidamento su dati inconfutabili. 

Hai letto bene, rivoluzionare: vediamo come e perché. 

  • Come prima cosa: crea degli obiettivi per la tua azienda e per ciascuno dei tuoi dipendenti. Con il nostro software potrai misurare gli obiettivi che ti sei posto attraverso la metodologia OKR e KPI. Grazie ad essi avrai degli obiettivi chiari e misurabili in termini di tempo. Sarai trasparente sia con i dipendenti che con i manager che potranno vedere lo stato di avanzamento degli obiettivi e inoltre potrai modificarli o ripristinarli qualora ce ne fosse bisogno. Con questa strategia i tuoi collaboratori saranno ben propensi a lavorare tutti per gli stessi obiettivi e motivati alla crescita;
  • Dopodiché personalizza la valutazione delle prestazioni del tuo personale dall’inizio alla fine. Come? Con Factorial puoi adattare e personalizzare la valutazione per ciascun tuo collaboratore in base agli obiettivi assegnati.  Puoi creare gruppi dinamici e includere di volta in volta nuovi dipendenti che potrai inserire sia automaticamente che manualmente nel software;
  • Dopo aver personalizzato la valutazione, puoi gestirla in maniera automatica configurando dei criteri. Inoltre puoi scegliere la periodicità con cui valutare la performance e ripeterla automaticamente. Una volta scelte le tempistiche, Factorial invia notifiche automatiche ai dipendenti con valutazione del personale in sospeso. Chi di dovere, compilerà le sue valutazioni direttamente sul nostro software e in un secondo momento potrai aggiungere i supervisori che avranno accesso sia a eventuali modifiche (se le reputano necessarie) sia ai risultati emersi dalla valutazione; 
  • Ora non ti resterà che analizzare le risposte che hai ricevuto e vedere l’andamento delle valutazioni del personale. Dopo aver gestito i dati e valutato le performance potrai anche analizzare la valutazione dei tuoi dipendenti. Tutto in un unico software HR. Con Factorial potrai monitorare i risultati di ciascun collaboratore valutato in tempo reale e prendere importanti decisioni;
  • E non è finita qui. Una volta conclusa l’analisi, crea dei report personalizzati in base ai risultati emersi dalla valutazione del personale e delle performance aziendali. I report saranno generati automaticamente e la loro consultazione ti permetterà di prendere le decisioni migliori per la tua impresa. Puoi raggruppare i dati ottenuti classificandoli  per team e per ufficio, rivedere le valutazioni e verificarne i risultati emersi.

✅ Prova gratis Factorial ed implementa subito il continuous feedback

Nata a Piacenza e laureata in Economia e Gestione dei Beni Culturali presso l'Università Cattolica di Milano. Ha collaborato con una rivista di attualità culturale e mercato dell'arte. Ora vive a Barcellona dove lavora come Copywriter in Factorial e si dedica alla stesura di articoli e contenuti per il mercato italiano. Interessata alla digitalizzazione dei processi HR e agli strumenti di innovazione per la gestione del personale. Ama fare yoga, dedicarsi alla ceramica, viaggiare e guardare film.

Post correlati