Vai al contenuto
audit interno

Come eseguire un audit interno delle risorse umane passo dopo passo

Un audit interno delle risorse umane è un metodo attraverso il quale vengono riviste le politiche, le procedure interne, la documentazione e i programmi delle risorse umane di un’azienda al fine di identificare i punti chiave per il miglioramento all’interno dell’organizzazione.

Software HR Factorial

Che cos’è un audit interno delle risorse umane?

Il verbo “audit” si riferisce all’azione di raccogliere informazioni da un’azienda. Questa raccolta di dati ha il solo scopo di controllare e ispezionare come l’azienda sta conducendo la propria attività; se lo stai facendo in modo legale,tenendo conto dell’etica aziendale, ecc.

Audit Interno

L’audit interno è quello che l’azienda stessa esegue indipendentemente da qualsiasi altro organismo di regolamentazione e il cui obiettivo è misurare quanto sia redditizia ed efficace. In questo modo diventa lo strumento che ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi e ottimizzare i processi di gestione. E, mettiamola così, un modo di valutare l’attività di un’azienda per il suo stesso successo.

Quando un’azienda cresce è quando è necessario questo tipo di audit interno, poiché rende molto più facile rivedere l’adempimento delle funzioni di ciascuno dei dipartimenti. In caso contrario, la revisione dei dati diventerebbe troppo complicata e, alla fine, sarebbe difficile avere un’analisi obiettiva e imparziale, poiché tale revisione spetterebbe alla direzione.

Qualsiasi audit interno aumenta le possibilità dell’azienda di raggiungere i propri obiettivi. Oltre a rilevare frodi o appropriazione indebita di beni e problemi simili. Come? Garantendo la veridicità di tutti i dati che si accumulano durante l’attività e che saranno rivisti durante l’audit interno.

👉 Assicurati di garantire la migliore cultura d’impresa ai tuoi dipendenti con i nostri consigli.

L’importanza dell’audit interno per l’azienda

Si tende a ritenere che l’audit interno dell’azienda non sia importante quanto quello che mira a rivedere i libri contabili o a controllare le rimanenze e quindi a salvaguardare il patrimonio più diretto dell’azienda. Tuttavia, un esito positivo nell’audit interno riflette un buon funzionamento degli ingranaggi più importanti dell’azienda, quelli che la faranno continuare a crescere e aumentare il suo profitto. Inoltre, questo tipo di audit è fondamentale per evitare multe e reclami derivati ​​da cattiva gestione in termini di contratti, cosa che potrebbe essere molto costosa per l’azienda.

👉 Clicca qui per scoprire ciò che puoi ottenere con un software gestionale aziendale.

La figura del revisore

Il revisore è il professionista che eseguirà l’audit interno. Anche se questo può essere svolto anche da una persona all’interno dell’azienda con sufficienti conoscenze tecniche. Nonostante ciò, si raccomanda di farlo esternamente, per garantire l’obiettività dell’analisi.

La società deve fornire al revisore tutti i dati che il revisore ritiene necessari. In modo che tu possa conoscere la tua vera situazione e i dettagli che ti fanno andare avanti e/o indietro, nonché quei punti in cui non stai rispettando le normative.

Pertanto, al termine dell’audit interno, il revisore deve redigere un report che determini se l’azienda è efficiente e rispetta tutti gli standard necessari. Se hai riscontrato irregolarità lungo il percorso, questa dovrà essere espressa nel report di audit.

👉 Qui ti spieghiamo l’importanza di implementare un piano di sostenibilità aziendale.

audit aziendale

Tipi di audit interno delle risorse umane

Esistono fino a quattro tipi di audit aziendale delle risorse umane che possiamo applicare in un’azienda.

  • Audit interno di approccio comparativo. In questo tipo di audit vengono confrontati due dipartimenti delle risorse umane. Uno è l’azienda che viene verificata e l’altro è un’azienda in cui sono già state applicate modifiche dopo un audit interno.
  • Audit esterno al dipartimento. In questo caso, l’audit delle risorse umane è svolto da una persona o società esterna all’organizzazione, specializzata in questo tipo di studio.
  • Audit di approccio statistico. In questo tipo, viene dato un peso speciale alla raccolta e al lavoro dei dati all’interno dell’azienda prima di prendere decisioni che avranno un obiettivo quantificato.
  • Audit con focus per obiettivi. Si basa sul confronto dei risultati fissati dal dipartimento con i risultati effettivi che sono stati raggiunti.

👉 Abbiamo preparato per te una guida alla gestione delle human resources.

Perché dovresti fare un audit interno delle risorse umane nella tua azienda

La verità è che ci sono molti vantaggi nell’effettuare un audit interno nella tua azienda. Indubbiamente la cosa più importante è poter avere una visione ampia di tutto ciò che accade in azienda e di come il dipartimento delle risorse umane svolga la sua funzione. Sapendo come accadono le cose all’interno dell’organizzazione, è possibile rilevare errori e aree da migliorare. Oltre ai punti positivi che dovrebbero essere rafforzati.

Ecco un elenco dei principali vantaggi di condurre un audit delle risorse umane:

  • Vista dettagliata del dipartimento delle risorse umane. Capire come funziona ogni componente del dipartimento e come sono integrati nell’azienda è essenziale per avere il controllo.
  • Promuovere un cambiamento positivo. L’evoluzione è vitale e, identificando i punti conflittuali dell’azienda, è possibile stabilire punti di azione per continuare a migliorare.
  • Fornire dati. Se sei un lettore assiduo del blog saprai che amiamo scommettere sulla raccolta di dati affidabili che ci permettano di quantificare qualsiasi aspetto gestito dal dipartimento RH. Facendo un audit, puoi avere dati concreti con cui prendere la decisione giusta.

👉 Qui ti lasciamo una guida per i report aziendali sulle risorse umane.

Passi per eseguire un audit delle risorse umane

Se stai pensando di farne uno nella tua azienda potresti chiederti da dove cominciare, quali sono i passaggi da seguire o chi dovrebbe eseguire l’audit interno… La nostra raccomandazione è di iniziare definendo i processi che l’audit coprirà, come per esempio: programmi delle risorse umane utilizzati, politiche delle risorse umane stabilite, valutazioni delle prestazioni e ambiente di lavoro o qualsiasi altro processo applicabile.

Non appena avrai identificato tutti questi processi, ciò che dovrà essere fatto successivamente è quanto segue:

  • Decidere se l’audit sarà condotto internamente o esternamente.
  • Definisci il tipo di audit che vuoi effettuare.
  • Stabilisci obiettivi chiari e definiti che vuoi raggiungere con l’audit.
  • Crea un piano d’azione per raggiungere i tuoi obiettivi.
  • Raccogli le informazioni e arriva a una conclusione.
  • Preparare un report con i risultati dell’audit.

Fattori chiave per un audit delle risorse umane di successo

È importante tenere a mente che un audit è una grande opportunità per imparare e continuare a crescere. Al di là di una valutazione negativa del lavoro svolto dal tuo dipartimento HR. Imparare e andare avanti come professionista delle risorse umane è una procedura chiave. Se riesci a vedere l’audit come un’opportunità invece di interpretarlo come una minaccia, sarai sicuramente in grado di portare a termine questo processo con successo.

👉 In questo articolo ti spieghiamo cos’è l’HR analytics e come aiuta la tua azienda.

auditing aziendale

Obiettivi dell’audit delle risorse umane

È molto comune per le aziende sottoporsi a revisioni contabili o finanziarie per conoscere il proprio stato economico. Allo stesso modo, condurre un audit interno delle risorse umane ci fornirà informazioni chiave. Questa conoscenza estratta sarà essenziale per poter prendere decisioni strategiche in modo intelligente ed efficace.

Avere piena conoscenza dell’area HR ci permette di sapere quali delle azioni che svolgiamo sono redditizie e quali no. Cioè, ci permette di conoscere quali attività stanno rallentando la crescita dell’organizzazione.

L’obiettivo principale di un audit interno è garantire l’efficacia dell’azienda. Per questo è necessario che tutte le sue caratteristiche vengano studiate in funzione di come contribuiscono allo sviluppo. È anche importante cercare di dare la risposta appropriata e attesa dal personale. Non dobbiamo dimenticare che le persone hanno degli obiettivi e dobbiamo essere in grado di raggiungerli.

Pertanto, una delle funzioni principali dell’audit delle risorse umane è conoscere i possibili guasti del nostro sistema. Oltre a ciò, è necessario individuare possibili soluzioni che contribuiscono a migliorare il talent management nella nostra azienda.

Gli obiettivi principali dell’audit delle risorse umane sono:

  • Valuta tutte le politiche interne, i piani di carriera, le promozioni, ecc.
  • Definire gli obiettivi da raggiungere nelle diverse aree
  • Valutare la qualità delle prestazioni lavorative dei dipendenti
  • Motivare i professionisti delle risorse umane ad affrontare nuove sfide
  • Sfruttare e ridurre al minimo i costi di reparto
  • Ottimizzare le prestazioni dell’area, se necessario, modificando i flussi di lavoro
  • Orientare lo scopo del dipartimento HR verso le buone pratiche con le persone
  • Conoscere il personale dell’azienda
  • Identificare le persone responsabili di ogni attività
  • Rilevare e trattare possibili problemi che interessano l’organizzazione dell’azienda
    Promuovere i cambiamenti che contribuiscono a migliorare le prestazioni delle Risorse Umane

🚀Inizia ad automatizzare i tuoi processi HR con Factorial, provalo gratuitamente📈

Questo articolo è disponibile anche in: English US, Español, Mexican

Post correlati

Lascia un commento