Vai al contenuto

Stress da lavoro: quali sono i sintomi e come combatterlo [+Test gratis]

stress da lavoro

Lo stress da lavoro o stress sul lavoro è un tipo di stress generato dalla crescente pressione nell’ambiente di lavoro che può portare alla saturazione fisica o mentale del lavoratore, generando conseguenze che influiscono sulla sua salute e su quella dell’ambiente lavorativo circostante.

Questo stress da lavoro è solitamente causato dalla pressione che produce il lavoro, che si sviluppa quando le mansioni o gli obblighi diventano molto pesanti e richiedono al lavoratore di superare costantemente i propri limiti.

Tutto ciò provoca un danno psicologico al dipendente, poiché percepisce di non essere abbastanza competente per assolvere a questi obblighi e tenere tutto sotto controllo. Lo stress da lavoro può essere scatenato anche dall’insoddisfazione che si genera nei rapporti sociali con le persone che interagiscono con il lavoratore.

test stress al lavoro

Stress da lavoro: definizione

Parlare di stress da lavoro è strettamente correlato alla sicurezza e all’ambiente di lavoro. In termini generali, possiamo definire questo problema come la mancata corrispondenza tra i bisogni e le competenze lavorative di un dipendente e ciò che il luogo di lavoro offre e richiede.

D’altra parte, è anche conosciuta come una reazione fisica, emotiva e psicologica avversa che alcune persone hanno a richieste o pressioni eccessive. Questi sorgono quando le persone cercano di far fronte a compiti, responsabilità o altri impegni, ma in un contesto di tensione.

Queste pressioni non sono solo caratteristiche dell’attività svolta ma, in molti casi, hanno a che fare con legami poco salutari con colleghi, superiori o subordinati. Questo può portare a ciò che è noto come mobbing sul lavoro.

 👉 Qui puoi approfondire il tema dello stress lavoro correlato e leggere cosa dice l’Inail.

Software HR Factorial

Guarda questo workshop sul benessere fisico, mentale e sociale dei dipendenti

A maggio, durante il mese della salute mentale, abbiamo parlato con un’esperta di Wellbeing. Marianna Benatti ha tenuto un workshop insieme a Factorial in cui ha spiegato come creare una strategia di wellbeing per sostenere il benessere dei dipendenti.

 👉 Puoi rivedere il workshop gratuitamente qui.

Quali sono i sintomi e le conseguenze dello stress da lavoro?

Indubbiamente è uno dei problemi di salute più gravi nella società moderna e se parliamo in termini percentuali, il 65% dei lavoratori soffre o ha sofferto di un forte stress da lavoro, che provoca una riduzione della produttività del lavoro e, ovviamente, nel qualità della vita dei dipendenti, cosa davvero allarmante.

Lo stress da lavoro può essere quantificato in denaro e risorse e ha un impatto diretto sui risultati dell’azienda. Questi sono alcuni sintomi dello stress da lavoro:

  1. Irritabilità.
  2. Mancanza di motivazione lavorativa.
  3. Sfinimento fisico e mentale.
  4. Riduzione della produttività dei dipendenti.
  5. Frustrazione per non aver raggiunto gli obiettivi.
  6. Malessere nei confronti degli altri dipendenti e angoscia.

Vale la pena ricordare che le conseguenze che causano stress da lavoro sono direttamente dannose per la salute del lavoratore, anche se sappiamo che non tutti i dipendenti di un’azienda reagiscono allo stesso modo allo stress, ma le conseguenze più comuni sono quelle che abbiamo citato.

 👉 Scopri come la leadership aziendale può aiutarti a supportare la salute mentale dei tuoi dipendenti.

stress sul lavoro

Come possiamo combattere lo stress da lavoro?

Di seguito proponiamo dei consigli e delle raccomandazioni forniti dai medici generici e dagli psicologi:

  • L’organizzazione è la chiave: è responsabilità del lavoratore modificare la propria routine quotidiana, come “alzarsi un po’ prima per fare colazione, arrivare in azienda senza correre e iniziare la giornata di buon umore”. Se la persona fa il contrari, questo potrebbe trasformarsi nell’innesco principale dello stress da lavoro. Ed è possibile che ciò avvenga ancora prima di entrare nel vivo del mondo del lavoro. Come azienda, puoi valutare di offrire un orario di clock-in e clock-out un po’ più flessibile.
  • Promuovere lo sport e uno stile di vita sano tra i dipendenti: sempre più aziende offrono lezioni di yoga o qualche attività con cui scaricare la tensione e incoraggiare l’interazione e la collaborazione tra i dipendenti. Questi tipi di momenti di svago sono fondamentali per contribuire positivamente al miglioramento della salute dei lavoratori.
  • Prima di tutto, dai la priorità ai compiti sul lavoro: è essenziale che il dipendente dia priorità ai diversi compiti, da quelli che hanno importanza e priorità più alta a quella più bassa, al fine di organizzare la sua giornata lavorativa nel modo più efficiente possibile. Potrebbe essere una buona idea allestire una stanza in cui organizzare brevi riunioni per coordinarsi con altre persone del dipartimento.
  • Fare una pausa è essenziale: sono sempre di più le raccomandazioni che invitano i dipendenti a riposarsi durante la giornata lavorativa. Parte dello stress è generato dal non intervallare momenti di disconnessione tra le tante ore di concentrazione. Negli uffici di Factorial abbiamo tavoli da ping pong, divani, libri e frutta in modo che i membri del team possano disconnettersi quando ne hanno bisogno.

 👉 Potrebbe interessarti questo articolo in cui parliamo della disconnessione al lavoro e come funziona in Italia.

Stress da lavoro e benessere lavorativo

Possiamo intendere il benessere lavorativo, come quell’insieme di misure che si riflettono nelle politiche aziendali e che sono finalizzate a garantire la salute fisica, mentale, psicologica ed emotiva dei lavoratori.

È simile e strettamente legato all’esperienza dei dipendenti. In questo stesso senso, è anche legato all’ambiente di lavoro e, il suo impatto principale si concentra sulla produttività delle aziende e, naturalmente, sulla diminuzione o sull’aumento del tasso di turnover.

Più l’aspetto del welfare aziendale è curato nelle organizzazioni, più facile sarà per i dipendenti lavorare a proprio agio, operare in modo ottimale e, allo stesso tempo, essere i principali promotori nell’esecuzione di iniziative come l’inbound recruiting.

Il benessere lavorativo si pratica quando non ci sono solo stipendi e retribuzioni flessibili, ma quando sono previste altre tipologie di benefit e riconoscimenti per i dipendenti. Quando emerge lo stress lavorativo sul posto di lavoro, la prima area in cui colpisce è proprio il benessere.

 👉 Leggi qui come sono cambiati i benefit aziendali dopo covid-19

stress da lavoro correlato sintomi

L’impatto dello stress sulla salute mentale

Nel contesto attuale, la cui impronta è un’enorme instabilità e volatilità a causa della crisi di Covid-19, i gravi effetti sulla salute mentale delle persone stanno già iniziando a vedersi in modo massiccio.

Non è solo la giustificata paura del virus, ma anche lo stress generato dall’adattamento alle nuove usanze, dal convivere con restrizioni e limitazioni di ogni genere e, in molti casi, sotto il rischio permanente di perdere il proprio lavoro.

Un rapporto realizzato in Spagna dal Ministero della Salute e pubblicato da El Mundo, spiega che oltre il 6% della popolazione spagnola ha richiesto nell’ultimo anno cure psicologiche per curare problemi come ansia e depressione. Più della metà delle persone intervistate erano donne.

Stress da lavoro e ispezioni sul lavoro

Ci sono diverse voci di specialisti che avvertono che la prossima pandemia sarà la salute mentale. Per questo dalle risorse umane è necessario avere questa realtà più che presente. In effetti, questo problema è già preso in considerazione dagli organismi ufficiali che hanno annunciato importanti modifiche.

Le nuove ispezioni del lavoro terranno conto di nuovi fattori che incidono sulla salute mentale dei lavoratori. Ciò significa una valutazione del tipo di lavoro, responsabilità, carico di lavoro, tempi di riposo, ecc.

Le nuove ispezioni si concentreranno anche sulla capacità delle aziende di prevenire lo stress sui propri lavoratori e sulla presenza o meno di piani di emergenza. Almeno è così che lo descrive la pubblicazione di Business Insider.

Lo stress da lavoro è sempre stato un grosso problema nella gestione del personale. Ma oggi, più che in altri tempi, è diventato un concetto vitale in termini di salute, benessere e produttività che non può essere trascurato dall’area HR.

✅ Usa Factorial per gestire il benessere dei tuoi dipendenti!

Questo articolo è disponibile anche in: Español, Deutsch, Mexican

Isotta è Content Marketing Specialist in Factorial ed è appassionata di comunicazione, copywriting, social media e HR. Ama la natura, viaggiare e giocare a pallavolo.

Post correlati

Lascia un commento