Riunioni “One-to-One”: moltiplica la produttività del tuo team x 2

In molte piccole e medie imprese non esiste la tradizione di riunirsi puntualmente con il team al di fuori delle riunioni generali che si svolgono di tanto in tanto. I problemi all’interno del team sono spesso risolti quando sono già una realtà affermata e non possono essere rinviati, quindi nella maggior parte dei casi è già troppo tardi per agire. Gli incontri One-to-one sono brevi incontri privati in cui un dipendente e il suo manager possono parlare senza pressioni per alcuni minuti.

Tieni presente che nelle società che non hanno tempo per gli incontri One to One, ciò che succede è che per settimane o mesi c’è un problema all’interno del team che può ritardare il lavoro dei dipendenti o minarne la motivazione. Attaccarlo solo quando è evidente è uno spreco di tempo e risorse che non molte piccole e medie imprese possono permettersi.

I meeting one to one moltiplicano la produttività del tuo team e trasformano le aziende in strutture più agili ed efficienti, consentendoti di anticipare eventuali problemi interni, perdite del team o cali di produzione.

Se ci pensi, passi più tempo ad evitare un problema che a pianificare questi brevi incontri settimanali. Vuoi davvero un team che lavori alla metà della velocità?

banner risorse umane

Suggerimenti per sfruttare al meglio le riunioni One-to-One:

  • La chiave è essere trasparenti. Se c’è un problema che non permette al dipendente di essere al 100% delle sue capacità, parlane apertamente, siate trasparenti e costruttivi. È necessario creare un ambiente in cui il dipendente si senta a proprio agio e possa esprimersi.
  • Preparatevi in anticipo. Prendetevi qualche minuto per prepararvi alla riunione, identificando le questioni di cui volete parlare.
  • Le azioni sono importanti. Durante la conversazione ci saranno alcuni compiti che dovrai risolvere e altri che il dipendente dovrà svolgere. Alla fine della riunione, assicuratevi di conoscere entrambi i passi successivi.

Cosa non fare nei tuoi One to One meetings:

  • Parlare solo di lavoro. l’idea di questo incontro non è quella di parlare solo di lavoro o dello stato dei compiti. Assicurati di sapere tutto ciò che blocca il potenziale dei dipendenti e dai loro spazio per esprimersi. L’obiettivo di questo incontro è quello di favorire un legame diretto con il lavoratore.
  • Non controllare il tempo. è meglio attenersi al proprio programma. Né riunioni brevi né troppo lunghe. Sono sufficienti 10 o 15 minuti.
  • Terminare senza attività in sospeso. Se, dopo l’incontro, né tu né il dipendente avete dei compiti da svolgere, l’incontro è stato inutile.
  • Saltare le riunioni. Quando vengono annullate, il dipendente capisce che non è una priorità. Se si vuole costruire un rapporto sincero e solido, è necessario rispettare gli incontri settimanali. È meglio programmare la stessa ora e lo stesso giorno della settimana per evitare che altri eventi coincidano.
  • Non chiedere un feedback. il feedback è l’unico modo per capire a che punto si trovi il dipendente, cosa lo trattiene e come risolvere qualsiasi problema. Assicurati di capire cosa sta affrontando e aiutalo ad andare avanti.

Dedica tempo ai tuoi dipendenti. Prova il software per le Risorse Umane di Factorial e lasciaci fare tutte le pratiche burocratiche. Risparmia da 5 a 6 ore alla settimana e dedica più tempo ai tuoi dipendenti!

This post is also available in: English US Español Svenska Nederlands Deutsch

Leave a Comment