Relazione HR per chiusura annuale – Passo dopo passo

Se lavori nel settore delle Risorse Umane o lo farai presto, è probabile che con l’arrivo di un nuovo anno dovrai presentare un report annuale HR al consiglio d’amministrazione della tua impresa.
Anche se l’anno è già inoltrato, è sempre un buon momento per ricapitolare il lavoro fatto dall’ufficio HR e dare visibilità a concetti importanti come il tasso di turnover, lo stipendio medio, il clima di lavoro…

Come fornire una buona presentazione dei risultati annuali delle Risorse Umane

Gli indicatori chiave e le metriche per la valutazione dei risultati del dipartimento sono fondamentali prima della fine dell’anno. Nel blog di Factorial abbiamo già parlato degli indicatori chiave nella gestione HR e di come misurarli. Ti consiglio di leggere questo articolo se non hai familiarità con l’analisi dei dati. Il tuo primo passo dovrebbe essere quello di raccogliere e preparare tutte queste informazioni.

banner controllo orario

Fase 1: Le metriche e i risultati che si dovrebbero riflettere nella chiusura annuale delle Risorse Umane

Questi sono i risultati più comuni che di solito si riflettono nelle presentazioni di fine anno. Sono le più elementari. Non esitate ad arricchire la relazione HR di chiusura annuale con qualsiasi KPI che possa essere d’interesse per l’impresa. Puoi ottenere tutti questi dati per la tua azienda con un solo clic, attraverso i report HR di Factorial.

Tasso di turnover

Molte aziende prendono in considerazione questi dati per conoscere il costo mensile della rotazione dei dipendenti. Oltre ai costi tipici della gestione della partenza di un lavoratore, è necessario calcolare perdite totali da 4 a 6 mesi dello stipendio del nuovo impiegato, il tempo necessario alla persona che arriva per integrarsi nel team e iniziare ad essere produttiva.

Mantenimento del talento o anzianità

L’anzianità ha una stretta relazione con la motivazione dei dipendenti ed è il risultato di una buona strategia di ritenzione dei talenti in azienda. È comune che un lavoratore venga demotivato nel corso del tempo. Piccoli conflitti, monotonia o sensazione di essere bloccati in azienda ne sono delle cause. Il costo di un congedo è alto e ciò non comporta solo una perdita economica, ma anche una gran parte della conoscenza della società. Si calcola che la demotivazione rappresenti il 34% delle perdite per le aziende.

Età media

Questi dati sono particolarmente utili per conoscere la media dell’età aziendale. In questo modo è possibile capire che tipo di dipendente ha la tua impresa e per poter prendere decisioni come il tipo di prestazioni sociali che possono essere offerte: trasporti, assicurazione medica o anche piani pensionistici.

Stipendio medio

Lo stipendio medio è particolarmente utile per sapere se l’azienda offre un compenso competitivo sul mercato. Questi dati possono aiutarti a identificare i modi per ottimizzare i salari dei dipendenti, come l’offerta di una retribuzione flessibile per migliorare lo stipendio dei lavoratori.

Report d’assenza dei lavoratori

Gli indici sulle assenze aiutano l’impresa a comprendere i picchi d’assenza che si verificano durante tutto l’anno. Con questi dati è possibile anticipare possibili interruzioni della produzione ed evitare che un reparto venga lasciato indietro.

Un altro aspetto interessante di questa relazione è il tasso d’assenteismo ingiustificato degli impiegati. Come ben sai, l’assenteismo ha un costo per la tua impresa ed è sintomo di demotivazione di un impiegato.

Fase 2: presentazione dei dati della relazione annuale di chiusura delle risorse umane

Tieni presente che tutti questi numeri da soli non aggiungono alcun valore. Un consiglio? Che questi dati vengano accompagnati da delle conclusioni. Oltre alla misurazione, il tuo ruolo dovrebbe essere quello di elaborare i dati e trarre conclusioni o azioni per migliorare e sostenere i risultati. Se stai preparando la tua presentazione annuale per il consiglio direttivo, delle conclusioni vi aiuteranno a capire se state andando nella giusta direzione.

Viene consegnato un dossier con tutti i dati e i grafici, in modo che i partecipanti all’incontro annuale possano avere un supporto e visualizzare correttamente i dati. È sufficiente un PDF o qualche copia stampata.

Inoltre, è possibile presentare il report con diapositive, per poter guidare la spiegazione dei dati su cui si è lavorato. Le conclusioni a cui si è giunti.

This post is also available in: English US Español

Leave a Comment