Vai al contenuto
app immuni

App immuni, ciò che c’è da sapere per la tua azienda

Dal 3 Giugno in quattro regioni d’Italia è partita la sperimentazione dell’app Immuni, il software di contact tracing, che può essere scaricato gratuitamente da tutti gli italiani. Sono molti i dubbi che gli italiani hanno nei confronti di quest’app, e si tratta perlopiù di dubbi legati alla paura di condividere dati personali. Perciò vogliamo spiegarvi più chiaramente di cosa si tratta:

A che serve e come funziona?

È un app per il contact tracing, tecnologia molto usata in tempi di pandemia, solitamente abbinata ad un numero elevato di tamponi eseguiti. In sostanza è una piattaforma che consente di utilizzare le informazioni relative agli spostamenti e ai contatti tra i cittadini durante un’emergenza sanitaria. In questo modo, se sei un potenziale contagiato, è possibile allertare i cittadini potenzialmente coinvolti chiedendogli di auto-isolarsi. Il contatto viene stabilito mediante il bluetooth, che funziona anche in assenza di rete dati.

app immuni contact tracing

È obbligatorio installare l’app?

Questa è una domanda che è stata ripetuta più volte durante il lockdown. La risposta è NO: non c’è alcuna obbligatorietà circa l’installazione o l’utilizzo dell’app.

A chi appartiene Immuni e chi tratta i miei dati?

Quest’altra domanda riguarda la proprietà dell’app e il trattamento dei dati. L’app è prodotta, per conto del Governo italiano dalla società milanese Bending Spoons, ma è a tutti gli effetti una piattaforma dello Stato. Lo stesso vale per i nostri dati che saranno conservati all’interno dei server statali controllati al 100% dal ministero dell’Economia e delle Finanze.

Chi può installarla?

Immuni può essere installata da chiunque, è solo necessario l’aggiornamento del sistema operativo che si usa. Immuni è già disponibile sugli store Apple e Google. Se l’app non sarà compatibile con lo smartphone, sarà la stessa “Immuni” a notificare l’utente.

Ci sarà una fase sperimentale?

Nella prima fase, Immuni sarà utilizzabile solo dai cittadini residenti in quattro Regioni: Liguria, Puglia, Marche e Abruzzo. L’applicazione potrà essere scaricata da tutti i cittadini italiani sul proprio smartphone, ma solo nelle regioni ”attive” l’app sarà collegata con il Sistema Sanitario Nazionale. Per le altre Regioni invece bisognerà aspettare la fine della sperimentazione.

I miei dati personali sono a rischio?

Immuni non vi chiederà alcuna condivisione relativa al nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, geolocalizzazione, interessi; dati che diamo quotidianamente a tutti i social che utilizziamo. I codici che verranno scambiati tra gli smartphone sono cifrati e anonimi, gli unici dati richiesti dopo l’installazione sono relativi alla provincia di residenza.

Cosa devo fare se risulto positivo?

Chi risulta positivo può decidere di segnalarlo in modo che il contact tracing possa funzionare e avere benefici. Attenzione però, per evitare “falsi positivi”, questa procedura non è abilitata per tutti. Una volta che una persona risulta positiva, riceve dalle autorità sanitarie una OTP (password temporanea) da digitare in un’area specifica dell’App dove è possibile segnalare, in modo del tutto autonomo, il proprio stato di positività.

Cosa succede se entro in contatto con un positivo?

Se si è entrati in contatto con un una persona risultata positiva, Immuni invierà una notifica che potrebbe essere di questo tipo: “Immuni ha rilevato che il giorno “data” sei stato vicino a un utente positivo al COVID-19. Segui le indicazioni del tuo medico e rimani a casa per i 14 giorni successivi alla data del contatto”.

software risorse umane

L’app immuni sul posto di lavoro

Noi di Factorial HR pensiamo che l’utilizzo di questa applicazione soprattutto durante l’orario di lavoro, possa essere utile non solo per il singolo dipendente ma per l’intera azienda. Così facendo, utilizzando Factorial e l’app Immuni potrai avere una visione a 360° della tua azienda; la rilevazione delle presenze, il controllo orario, la gestione documentale e anche il tracciamento della nostra salute tramite Immuni.

Scopri come Factorial e l’app immuni possono far diventare la tua azienda, un’azienda completa e sicura.

Pietro è Growth Marketing Manager di Factorial ed è appassionato della digitalizzazione dei processi HR e delle strategie di crescita digitali, soprattutto per l'analisi dei dati di valutazione d'impatto. Ama scrivere, fare mountain-bike e suonare chitarra e sintetizzatore.

Post correlati

Lascia un commento